Buon compleanno Mythos

Compie 25 anni questa splendida show car con carrozzeria tipo barchetta costruita dalla Ferrari in collaborazione con la Pininfarina.Presentata al Salone dell’Automobile di Tokyo nell’autunno del 1989, era realizzata sull’autotelaio della Testarossa, adottandone integralmente il pianale, la meccanica e il propulsore centrale a 12 cilindri boxer.La Mythos faceva bella mostra di linee scultoree a tutto tondo, integrando, in un perfetto equilibrio, emozione estetica e razionalità tecnica. Non era previsto nessun cupolotto per la protezione degli occupanti, né il montaggio dei cristalli laterali.Nel posteriore, nella parte superiore, la fascia della fanaleria era sovrastata da un’ala-spoiler ad incidenza variabile raccordata con le fiancate. Cofani, porte e tutta la pannelleria della carrozzeria erano stati realizzati in fibra di carbonio.Gli interni, ispirati alle vetture da corsa degli anni ’60, presentavano due piccoli sedili avvolgenti, una strumentazione semplificata e dei rivestimenti porta essenziali. La Mythos vinse due premi prestigiosi: il Golden Marker Trophy nel 1989 a Tokyo e il  Car Design Award nel 1990 a Torino. La Casa costruttrice dichiarò la realizzazione di un unico esemplare, tuttavia alcune fonti indicano l’esistenza di altri due esemplari per il Sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah.

brunei

ferrari_mythos_6

Mythos-1

Mythos-2

Mythos-3

Mythos-4

SPECIFICHE TECNICHE

  • Lunghezza: 4.305 mm
  • Larghezza: 2.110 mm
  • Altezza: 1.065 mm
  • Passo: 2.550 mm
  • Peso: 1.250 Kg
  • Cilindrata: 4.942 cc
  • Potenza: 390 CV
  • Velocità max. : 255 Km/h
  • 0-100 Km/h: 5,8 sec

Autore: Silvio Montanari

 

Lucio Celia
©Riproduzione Riservata

Lascia una risposta